martedì 14 ottobre 2008

Trash Art

La trash art non è l'arte spazzatura ma bensì, in questo caso, l'arte fatta con la spazzatura. Ogni anno un ignoto artista crea la sua opera trash sullo "Scannone di Goro" dove i frequentatori estivi, quasi tutti locali, a fine stagione abbandonano insieme ai loro capanni una enorme quantità di rifiuti di dievrsa tipologia che si possono elencare e quantificare nell'opera stessa. Quello che mi lascia perplesso e che gli stessi che abbandonano i rifiuti e oggetti vari ritornano li, anno dopo anno, a godersi dei week end estivi sui loro propri rifiuti. Devo dire poi che l'opera era presente già dal mese scorso e che nessuno ha minimamente osato deturpare, un bel segno di civiltà :-(!!!


Lo "Scannone di Goro" è detta anche l'isola dei limosi o limicolandia per la notevole quantità di limicoli che ospita, alcuni dei quali molto rari.
Complimenti all'autore, un pò meno ai frequentatori estivi dell'isola dei limosi che dovrebbero dimostrarsi più civili e "portarse ognuno a casa sua le so scoasse".
In foto l'opera denominata "Pesca alle scoasse con bilancino".

4 commenti:

trashformato ha detto...

Ma per favore!!Sebra una baracconata e di certo l'artista (o sedicente tale) non è chie ci faccia proprio una bella figura!

Nicola Donà ha detto...

Bello questo trashcommento. Per leggere il mio trashpost bisogna però essere dotati di una certa trashironia.
Trashsaluti.

Monello Vianello ha detto...

Io ritengo al contrario che suddetta opera d'arte possa competere con certe meraviglie dell'arte contemporanea regalate al Delta, come "Migrazioni" di Marino Di Prospero o "Oasi del tempo" di Simon Benetton...

Nicola Donà ha detto...

Caro trashMonello tu si che mi trashcapisci!!!